Altro

Schiava sessuale Daesh, si brucia la faccia per sfuggire stupro (Foto)

Insha Allah 22-11-2016 (Luglio 2019).

Anonim

chiameremo Yasmine è l'unico nome con cui la ragazza desidera essere chiamata. Un'identità segreta, per nascondere l'orribile storia che la persegue. Yasmine fa parte del popolo Yazidi. Uno degli obiettivi preferiti di Daesh. Aveva 16 anni quando ha seguito la sua famiglia e diversi altri membri della sua comunità sui monti Sinjar, a fuggire. La ragazza e sua sorella sono stati separati dai loro genitori e sono stati catturati dai jihadisti. Sono stati violentati e picchiati diverse volte prima di riuscire a fuggire. Yasmine è finito in un campo profughi in Iraq. Una volta nella sua tenda, spaventato ma sicuro, sentì delle voci maschili di fuori. In preda al panico, spaventata, lei pensa che sono soldati del gruppo terroristico. Nel vano tentativo di proteggere se stessa spruzzi di petrolio e dato alle fiamme. Lei vuole sfigurare a non essere più attraente per non sembrare una donna desiderabile. Le fiamme gli bruciarono la faccia, i suoi capelli. Il suo naso, le orecchie, le labbra, i suoi occhi sono estremamente danneggiati.

Jan Kizilhan professore di psicologia dal nord dell'Iraq e specialista di trauma, che ha incontrato la ragazza, ha detto alla rete statunitense televisiva Fox News, Yasmine: " Sembra che uno zombie ora e i bambini piangono quando vedono ". E aggiunge: " E 'molto difficile vedere ciò che il fuoco ha reso ". Ha detto che i combattenti Daesh simile stupri di donne e bambini, e la schiavitù degli uomini a " uccidere un pollo ". O quando la vita umana non ha più alcun valore.

© Capture - Twitter @womenintheworld

L'inferno di ragazze e donne Yezidi

Ma, purtroppo, il caso di Yasmine non è isolata. Duzen Tekkal giornalista tedesco-Yezidi in Iraq è una festa per fare un documentario ( " Hawar " o "emergenza" in lingua curda) sulle ferite subite dal popolo. Dice nel suo rapporto di aver avuto al telefono una bambina di nove anni che chiedeva i membri della UI di non violentare la sorella di sei, e prendere il suo posto. Il giornalista dice anche che, spesso, i bambini reprimono questi tragici ricordi.

Una bambina di età compresa tra 12 dicono che non le sono state violentate, quindi era chiaro che era incinta. Un'altra ragazza di 10 anni è stato rapito con la madre durante l'invasione di Sinjar nel 2014. E 'stata venduta più volte come una schiava del sesso. Violentata, picchiata, ha subito diverse altre atrocità fisiche e abusi.Secondo Duzen Tekkal, durante l'assalto a Sinjar, furono uccisi 5.000 yazidi e tutte le donne, senza eccezioni, furono violentate. Perché i jihadisti in particolare attaccano questo popolo? Perché secondo loro: " Gli yazidi sono" adoratori del diavolo "Che deve essere forzatamente convertiti o cancellati " L'IE detiene ancora 2.000 donne ostaggio Yezidi (in un rapporto).

Leggi anche, ex schiavo del sesso di Daesh che ora lotta contro la tratta di esseri umani

Per seguire le notizie, iscriversi alla newsletter ronzio