Altro

Ritratto ricercatore Emmanuelle Charpentier e la rivoluzione genetica (Video)

Preview Raoul Bova - ITALIAN MOVIE AWARD 2016 (Luglio 2019).

Anonim

Caricamento …

il professor Emmanuelle Charpentier, vincitore del L'edizione 2016 de L'Oréal-UNESCO per le donne e la scienza per la Regione Europa, è un microbiologo e genetista molto rispettato. Ha lavorato per un po 'su Streptococcus pyogenes, responsabile dello streptococco, ed è particolarmente affascinata dal meccanismo di difesa di questo batterio contro gli attacchi dei fagi, questi virus che inseguono i batteri. In uno studio senza precedenti, pubblicato sulla rivista Nature nel 2011, descrive come le "sequenze di CRISPR" contenenti frammenti di DNA presi dai batteri sul virus dell'aggressore, li usano per immunizzare i batteri contro nuovi attacchi. virus. identifica e caratterizza il componenti di sistema ora noto CRISPR-cases9 sul batterio patogeno Streptococcus pyogenes, enzima ovvero cases9 ea doppio filamento (o duplex) molecole di RNA contenenti agenti infettivi La scoperta è incredibile e continua il suo lavoro di indagine per determinare in che modo questo sistema mira specificamente al DNA del virus per la sua distruzione.

Nel 2011, inizia, su sua richiesta, una collaborazione con Jennifer Doudna, al fine di svelare la struttura del complesso CRISPR-Cas9.In un articolo è diventato referente riprendendo le conclusioni dei due laboratori, pubblicati sulla rivista Sc Nel 2012, la coppia di ricercatori discute la possibilità di utilizzare questo meccanismo di difesa mirato per trasformarlo in una potente tecnica di modifica del genoma programmabile e di trasformare il duplex di molecole di RNA in un "RNA guida" per ottenere una tecnologia di editing del genoma in laboratorio che sia pratica e versatile. Il professor Charpentier divenne rapidamente consapevole delle molte questioni etiche che potevano derivare dal montaggio genetico, argomento trattato con la rivista Le Monde .

Il Professor Charpentier ha trascorso molto tempo ad insegnare ad altri scienziati a utilizzare la tecnologia CRISPR-Cas9 nel loro lavoro. Conseguenza: il suo sfruttamento si è diffuso a macchia d'olio all'interno della comunità scientifica. La tecnica ha semplicemente rivoluzionato la ricerca genetica.

SYNERGY SCIENTIFICA PER LE DONNE

" Per gli scienziati di oggi, transfrontaliera e ricerca multidisciplinare è un prerequisito, se vogliamo aprire le porte a nuove domande e nuove risposte ", afferma il professor Charpentier.Da vera globetrotter della ricerca, è in buona posizione per difendere iniziative di collaborazione internazionale. Oltre a dirigere un'istituzione al di fuori del proprio paese, in Germania, lo scienziato francese ha vissuto e lavorato nel suo paese d'origine, la Francia, ma anche in Svezia, negli Stati Uniti e in Austria, ottenendo il riconoscimento internazionale per una scoperta fatta in coppia con un altro brillante ricercatore all'altro capo del globo.

Vedi anche: Donne e scienza, un amore frustrato

Segui le notizie iscrivendoti alla newsletter di buzz