Maternità

Depressione postpartum: quando il baby blues diventa nero

Depressione post parto e baby blues (Aprile 2019).

Anonim

Perché il baby blues?

La nascita è un evento scioccante, sia fisicamente che psicologicamente. I cambiamenti comportamentali sono quindi considerevoli. E sono normali.

Hormone fault

Gli ormoni entrano in gioco nell'emergenza del baby blues ma non sono gli unici. Dopo il parto e soprattutto dopo l'espulsione della placenta, il livello degli ormoni (estrogeno e progesterone) diminuisce drasticamente, il che può causare un declino del morale e irritabilità. In effetti, questi ormoni presenti durante la gravidanza hanno un effetto antidepressivo.

Ecco perché per la maggior parte delle giovani mamme, è solo un episodio di pochi giorni, al massimo una settimana. Presto, le cose torneranno alla normalità, mentre il corpo ritroverà il suo equilibrio ormonale.

Tutti i colpevoli del baby blues

Ma molti fattori vengono presi in considerazione nell'aspetto del baby blues: questo è particolarmente il caso della fatica. Perché la mancanza di sonno influenza le emozioni, ti rende più irritabile e ipersensibile.

Ci sono anche le ripercussioni delle ansie del parto, il rimpianto dello stato di gravidanza e le nuove responsabilità a cui la giovane madre non si sente all'altezza.

Spesso anche il bambino reale non corrisponde a quello immaginato durante la gravidanza e questo spostamento può disturbare la giovane madre.

Come si manifesta il piccolo blues?

Prima di tutto, un chiarimento: il baby blues non è una malattia: è una reazione postnatale relativamente frequente, ma che deve essere presa sul serio, specialmente se dura. I sintomi del baby blues variano da donna a donna e causano reazioni inaspettate.

Questo orizzonte più scuro si verifica più spesso tra il 3 ° e il 5 ° giorno dopo la nascita. Idee nere, lacrime incontrollabili, sensazione di immensa stanchezza, impressione di non essere in grado di "arrivarci" … sei sopraffatto da idee bizzarre e sproporzionate, come quelle di questa giovane madre disperata per un giorno all'idea non sapere come vestire il suo bambino! Molto spesso, le mamme baby-blues scoppiavano in lacrime alla minima occasione, sentendosi esauste e ansiose per il loro bambino.

A questo soffio del blues, dobbiamo aggiungere il senso di colpa per non essere in grado di essere felici mentre tu hai tutto per quello e sei pienamente nel periodo più bello della tua vita di donna (frase troppo spesso lasciato in eredità dall'entourage) …

In breve, è sbagliato!State tranquilli, normalmente tutte queste reazioni sono solo transitorie. Non c'è motivo di farsi prendere dal panico!

Come uscire dal baby blues in fretta?

Il baby blues, in generale, entriamo tanto velocemente quanto ne usciamo. Segui il nostro consiglio per passare serenamente questo stato che non dovrebbe durare.

- Primo, relativizza : la maggior parte delle mamme ha attraversato il baby blues e ha fatto bene.

- Prova a dormire al massimo quando il bambino dorme, perché la stanchezza aumenta la sindrome depressiva. Se non ci riesci e sei davvero troppo ansioso e agitato internamente, potremmo prescrivere un leggero tranquillante.

- Ammettere che soffri di baby blues non è né una vergogna né una debolezza, ed è nel parlare che estrarrai il più veloce.

- Nel reparto maternità, puoi approfittare del team di assistenza per ascoltarti e aiutarti con la cura del bambino se ti senti sopraffatto. Lo staff di maternità ha una lunga esperienza. Quindi non essere modesto o esitante: piangere, parlare, parlare, scambiare sono tutti modi per alleviare te stesso. Troverai ascolto e consulenza appropriati con medici, ostetriche, infermieri, infermieri o perché no psicologi.

Dal baby blues alla depressione postpartum

Il tuo baby blues non finisce mai e ti senti ancora meglio?

Se il tuo umore non migliora entro due settimane dal ritorno dalla gravidanza, se hai problemi a prendersi cura del bambino, se tenti di isolarti, parla con il medico. In effetti, una maggiore tristezza richiede cure mediche. Ed è importante consultarsi il prima possibile se si sente "scivolare", invasa dall'ansia al punto di non essere in grado di agire, in breve, se le sensazioni depressive prendono il posto … e si sistemano, o addirittura peggiorano. Questi sintomi possono indicare l'insorgenza di depressione postpartum .

Quali sarebbero le cause? La nascita di un bambino può causare la riattivazione di precedenti difficoltà psicologiche (ad es., Il rapporto con la propria madre) e richiede una cura più approfondita, che ti alleggerirà e ti aiuterà a trovare la tua maternità. Il medico deciderà se è necessario un trattamento transitorio o anche un supporto psicoterapeutico.

Vale a dire: se il baby blues colpisce tutte le donne, e non specialmente le donne che hanno avuto problemi con i bambini (secondo gli studi, dal 25 al 90% delle donne sperimenterebbe questa depressione transitoria postpartum) la depressione postnatale raggiunge il 10% delle giovani madri.

Cos'è la depressione postpartum?

La depressione postpartum è un dolore più profondo e più lungo del semplice baby blues.Questa è una vera depressione, che può diventare seria se non adeguatamente trattata.

I sintomi della depressione postpartum sono diversi e più gravi.

- A umore depresso con ansia grave (cioè, ansia sproporzionata per ragioni oggettive, o persino nessuna ragione esterna) che non cede.

- Una diminuzione o perdita di interesse e piacere nelle attività quotidiane (la giovane madre non vuole niente … Uscire, prendersi cura del suo bambino, scambiare con il suo compagno … niente gli interessa).

- A perdita di appetito e peso rapido o, al contrario, episodi bulimici.

- Disturbi del sonno significativi ( insonnia , risvegli sorpresi, sonno frammentato, fuori dai risvegli dovuti al bambino).

- A agitazione fisica o al contrario un rallentamento psicomotorio.

- A grande affaticamento , una perdita di energia o un senso di inutilità e / o senso di colpa.

- diminuzione della concentrazione , un'incapacità di prendere decisioni, anche le più semplici.

- Pensieri ricorrenti di morte, ideazione suicidaria . Infine, nei casi più gravi, allucinazioni.

Ovvero: Le giovani madri che hanno avuto episodi depressivi prima della gravidanza sono a maggior rischio di depressione postnatale.

Come trattarlo?

Un medico può, se necessario, indirizzarti a uno psicoterapeuta. Anzi, forse la tua ansia è dovuta alle difficoltà nascoste nel rapporto con i tuoi genitori, specialmente con tua madre. Alcune sessioni di supporto possono quindi essere importanti per risolvere il problema.

Se si ha una vera depressione postpartum, potrebbe essere prescritto un farmaco.

Se l'idea suicidaria, l'angoscia e l'incapacità di prendersi cura del bambino sono troppo pervasivi, la depressione postpartum può richiedere il ricovero in ospedale.

E il bambino in tutto questo?

Se non ti senti bene, Baby lo percepirà perché sente tutte le tue emozioni attraverso i tuoi gesti e la tua voce …

Durante il baby blues

Anche se ti senti in difficoltà, prova a mantenere vicinanza fisica al tuo piccolo. Meglio sentire le tue emozioni che un'assenza di corpo a corpo.

Depressione postpartum

La depressione postpartum può avere gravi conseguenze sia per la giovane madre che per il bambino, che hanno un forte umore materno. Il disinteresse di una madre in lei può avere effetti importanti sulla creazione della relazione madre / figlio. Alcuni bambini reagiscono fortemente a questa depressione materna e hanno anche sintomi depressivi, ansia, disturbi del sonno, appetito.La depressione postpartum richiede quindi una vera cura sotto sequestro di sequel nel legame materno infantile, che non induce a priori il baby blues.

Vedi anche: Citazione sulla speranza

© Thinkstock

Scopri su aufeminin:

- Le 10 frasi che non vogliamo più sentire alla nascita del bambino

- Scuotere il bambino, un gesto irreparabile

- Aiuto, temo di non avere l'istinto materno!