Altro

Polemiche in Argentina dopo l'espulsione di una serie di 3 donne in topless (Video)

VARRIALE CONTRO PREZIOSI "LEI SEMPRE POLEMICO!" (Luglio 2019).

Anonim

Nascondi quei seni che non riesco a vedere … o quando smetteremo di vedere il petto delle donne solo come un attributo sessuale e non come una parte anatomica del corpo umano come nessun altro? Mentre migliaia di donne stanno ancora combattendo in tutto il mondo oggi in modo che la censura dei social network non scenda più capezzolo e le donne possano allattare liberamente senza che la polizia della morale intervenga, una La scena che si è svolta in Argentina il 28 gennaio ci ricorda tristemente che la lotta è lontana dal vincere.

Siamo su una spiaggia di Necochea, una località balneare della provincia di Buenos Aires e quel giorno, molti argentini e turisti che si godono il caldo estivo (sì, è attualmente l'estate australe nella emisfero sud) e l'oceano. Due giovani donne posano i loro asciugamani e si tolgono la parte superiore della loro maglia per prendere il sole in topless. Un gesto comune in Francia, ma un po 'meno in questo paese dell'America Latina, sebbene entrambi i bagnanti siano abituati. Il loro piccolo momento pigro sarà brutalmente interrotto.

Tre agenti di polizia si avvicinano a loro per dire loro di coprirsi, descrivendo i loro vestiti come esibizionisti. La gente sulla spiaggia si era lamentata. Minacciato di fermarsi, corrono, se ne vanno. Ma è meglio tornare con un altro agente che evoca a sua volta un arresto. Alla fine, gli argentini saranno circondati da venti ufficiali, mentre loro si sono vestiti, e una folla di opinioni curiose e molto divise.

Caricamento in corso …

© Screenshot YouTube

Dopo lunghi minuti di dibattito, le due giovani donne, accompagnate dalla madre di uno di loro, hanno preferito andarsene, esasperate e spaventate per finire in carcere per mostrare un po 'di carne. " Ma tutti hanno un baule, non è nudismo, non mostro nient'altro ", dice una delle giovani donne . " Se una donna indossa una cinghia su una spiaggia, non hai intenzione di dire loro: 'Metti i pantaloni perché si esibiscono il culo " la scena incredibile è stato filmato da una delle donne bersagliato ma anche da un'altra persona presente accanto a loro e ha fatto rapidamente rumore sul Web dove le opinioni, come quelle dei bagnanti, sono piuttosto divise.

" Sulla spiaggia, alcune persone ci hanno supportato, soprattutto che ci eravamo vestiti, dicendo che non avevamo fatto nulla di serio e che avevamo il diritto di abbronzarci in topless. voleva che la polizia ci portasse via, credendo che non fosse possibile avere il seno in aria mentre c'erano bambini in giro.Un uomo, anche sgridato noi … "testimonia France 24 María Susana Laborde, la madre indossa un due pezzi e rimosso in solidarietà con la figlia e la sua ragazza al passaggio dei primi ufficiali di polizia.

nel complesso, i social media, gli utenti di Internet hanno approfittato del trio denunciare un'operazione di polizia sproporzionata ma anche l'ipocrisia di una società che loda concorsi di bellezza dove i candidati che sfilano in un bikini, pur continuando a penalizzare l'aborto, il corpo rilasciato quando lo si addice … soprattutto dal momento che nessuna legge o regolamento proibisce espressamente alle donne di mostrare i loro seni in spiaggia. In risposta e a sostegno, due chiamate alla dimostrazione in topless sono stati lanciati su Facebook, uno si terrà il 5 febbraio a Mar del Plata, a nord di Necochea, e il secondo a Buenos Aires il 7 febbraio.

" La nostra società è ancora molto macho. Crede che i corpi delle donne dovrebbero essere coperti, anche se li vediamo dappertutto! Da parte nostra, pensiamo che le donne dovrebbero essere in grado di indossare solo il fondo del costume da bagno in spiaggia, come gli uomini , conclude, determinata, María Susana Laborde Sì, e se smettiamo di punire le donne per ciò che la natura ha appena dato loro ?!

Vedi anche: I Paesi Bassi hanno trovato la migliore risposta al decreto anti-abortista di Donald Trump

Per seguire le notizie, iscriviti alla newsletter di buzz