Altro

Ostetriche: il nuovo stato è soddisfacente?

Intervista al dott. Roberto Yura (Luglio 2019).

Anonim

Stamattina Marisol Touraine ha annunciato in una conferenza " 5 progressi senza precedenti in ostetriche ". In particolare, la creazione di un nuovo status medico per ostetriche ospedaliere in ospedali pubblici. Secondo il ministro, questo status riconosce " la natura medica della professione ", qualcosa che gli scioperanti hanno richiesto negli ultimi cinque mesi, tra le altre cose. È accompagnato da " nuove responsabilità [9]> affidate alle ostetriche nello sviluppo del progetto medico dello stabilimento, riguardante la cura della madre e del neonato "come pure un miglioramento della loro formazione e una" consultazione "sulla loro retribuzione.

" In pratica, la gestione delle ostetriche sarà sotto la direzione del personale medico, e non più i quadri paramedici ", tuttavia, giustifica in un tweet il ministro. " Io do nuove responsabilità per le ostetriche: ad esempio, possono essere date responsabilità per le unità funzionali Sto rafforzando la formazione delle ostetriche: la protezione sociale e la retribuzione saranno ora allineate con quella dello studente di medicina ", continua su Twitter. Tuttavia, " Le ostetriche non sono medici! " ha ricordato Marisol Touraine prima di insistere: " Sono felice di vedere il ruolo e il ruolo delle ostetriche .

Misure insufficienti

Il governo ha sperato di calmare definitivamente il gioco con questo annuncio? In questo caso, è piuttosto mancato. Infatti, dopo una breve pausa, il tempo di studiare bene gli annunci fatti da Marisol Touraine questo martedì mattina, le ostetriche in sciopero da ottobre sono più ricomposte che mai e non intendono fermare il movimento di protesta per tanto. Perché? Perché questo statuto non tiene conto della loro domanda principale: fuori dal servizio pubblico. " Siamo molto arrabbiati, delusi. Il movimento continua" , ha annunciato a AFP Caroline Raquin, presidente dell'unione delle ostetriche ONSSF e membro del collettivo. " C'è un incontro generale domani (mercoledì) su Parigi e altri nelle regioni per vedere come indurire le azioni, come manifestare ."

Ma se il desiderio di rivalutare la professione è unanime, questo punto principale, non è che l'intera professione sia d'accordo. Temendo la precarietà della professione se non fosse più dipendente dal servizio pubblico, la principale inter-sindacalizzazione dei funzionari (CGT, CFDT, FO, SUD, Unsa) non ha preso le parti del collettivo." Anche se alcuni punti non sono soddisfatti, gli annunci di questa mattina costituiscono un passo in avanti senza precedenti per la professione, da parte sua ha dichiarato il portavoce dell'inter, Annie-Claude Ottan (CGT Ora entreremo nella dura trattativa, sul salario "

Da leggere anche: Salute:" Le ostetriche sono esauste! " (Intervista)