Altro

Incontro con Aude Lemordant, la campionessa acrobatica d'oro

1.incontro con Marie-Aude Murail (Luglio 2019).

Anonim

Chi è Aude Lemordant?

È semplice, prima di guidare una macchina, Aude Lemordant stava già volando su un aereo. Dall'età di 16 anni, passa il suo brevetto di aliante. Dopo essersi diplomata, continua la sua strada per la National School of Civil Aviation (Enac).

All'inizio, è entrata in Air France a soli 21 anni. La competizione? Aude Lemordant va lì dopo un fulmine per acrobazie aeree. Una passione che l'ha portata a vincere molti titoli fin dall'inizio: campione di Francia e vice-campione del mondo … Non si chiama Lemordant per niente! L'autista prosegue il successo e supera se stesso. Ai Campionati del Mondo 2015, ha vinto il primo posto nelle tre categorie esistenti: individuale, freestyle e team.

Quando non sta facendo turbinii nell'aria, la stella acrobatica co-pilota un Boeing 777 su voli a lungo raggio. Aude Lemordant è senza dubbio una donna eccezionale che merita il titolo di Donna in oro! Manutenzione.

© Mat Beaudet

Intervista di un campione multiplo

Che cosa rappresenta per te questo premio per le donne in oro?

Per me è stato un anno eccezionale e questo prezzo chiude la stagione con una bella nota.

Come è nata la tua passione per l'aviazione?

Volare da quando avevo 14 anni. Mio padre ha fatto un po 'di volo quando era giovane, ma per me è stata una possibilità di vita, incontri. Quando ho fatto il mio primo volo, sapevo che era quello che volevo fare.

Come ti senti quando voli?

Ciò che è straordinario è la libertà in tutte e tre le dimensioni. Siamo nell'aria, saliamo, scendiamo, possiamo fare molte cose.

E la competizione?

Non è stato qualcosa che mi ha attratto, ma quando ho visto gli aerei, i motivi della Formula 1, ho pensato: "Voglio farlo!" A quel tempo, mi è stato detto che se era quello che volevo, dovevo competere. La mia motivazione era davvero quella di volare su queste Formula 1.

All'inizio, mi piaceva perché erano i livelli da superare, quindi non devi necessariamente combattere contro gli altri, essenzialmente per te stesso. Una volta in cima, è stato molto più complicato. Quando facciamo un campionato del mondo, è una competizione in senso stretto. Ciò che è motivante è il modo in cui, vedere i progressi e tutto intorno … Quando ho vinto il primo campionato del mondo, ho pensato che non poteva fermarsi lì.

Come immagini la coreografia con il tuo aereo?

Si potrebbe confrontare l'aerobatics con il pattinaggio artistico.Sembra che giri molto velocemente ma tutto è estremamente preciso, rigoroso, definito. È una ricerca di prestazioni e precisione. L'obiettivo è davvero quello di controllare tutto.

7 squadre in Francia, 2 campionati del mondo, qual è il tuo più grande orgoglio in questo corso eccezionale?

I campionati del mondo in Francia quest'anno. Ho fatto la mia prima gara nel 2005 a Châteauroux e lì nel 2015 ho messo il mio titolo in gioco nella stessa città per i campionati del mondo. È stato dieci anni fa e ciò che è straordinario è venire a mettere in gioco il titolo: prima di vincere, una volta ottenuta la vittoria, è un altro passo, non è lo stesso stato della mente. E farlo in Francia con persone che mi hanno seguito, che mi hanno supportato, è stata davvero un'atmosfera speciale.

Sei spesso in competizione solo con gli uomini, è difficile vincere in un ambiente piuttosto maschile?

L'aviazione, è vero che è un ambiente molto molto maschile, ma è davvero un ambiente estremamente aperto e tollerante. Non facciamo davvero la differenza! Nella cultura aeronautica, siamo prima di tutto un pilota. In competizione, i giudici non sanno se è un uomo o una donna a pilotare l'aereo, è qualcosa di eccezionale. È anche un buon esempio di integrazione!

Top Gun è un film cult nel campo dell'aviazione. Sogni di volare con Tom Cruise?

Sono stato straordinariamente fortunato a poter partecipare a un tour a sorpresa quest'anno. È il capo degli eserciti che mi ha dato il trofeo del campione del mondo e che mi ha invitato a fare questo volo. Alla fine, quello che mi ha portato era un amico super-top, quindi valeva ogni Tom Cruise sulla Terra.

Caricamento in corso …

Leggi anche su aufeminin:

- Women in Gold 2015: i vincitori della 23a edizione!

- Le donne influenti del mondo

- I "muppies": chi sono queste nuove superdonne?

e la nostra sezione Donne in oro