Altro

Marine Le Pen nega la responsabilità della Francia nella puntata del Vel d'Hiv

ZEITGEIST: MOVING FORWARD | OFFICIAL RELEASE | 2011 (Luglio 2019).

Anonim

Quando?

Il candidato del Fronte Nazionale è stato invitato domenica 9 aprile nello spettacolo Le Grand Jury RTL - Le Figaro - LCI. Marine Le Pen ha parlato dell'episodio del Vél 'd'Hiv che nega la responsabilità della Francia: " Penso che la Francia non sia responsabile per il Vél' d'Hiv ". Il candidato, per passare la pillola, cerca di giustificare la sua negazione: " Se ci sono funzionari sono quelli che erano al potere in quel momento ". Un modo per dire che il governo di Vichy è responsabile e che non era la Francia. Ma è una storia contraddittoria poiché nessun membro della Gestapo, che ha dato questo ordine, è stato sul posto durante questi due giorni di retata.

Le Pen

Politica Donne

nato (e) 1968/8/5

  • Visualizza biografia
  • Foto

Il rastrellamento del Vel d'Hiv a Parigi 1942

Il rastrellamento di 13.000 ebrei ebbe luogo il 16 e 17 luglio. Furono arrestati in Francia da francesi, poi riuniti al velodromo di Winter, a Parigi. Furono poi deportati e sterminati nei campi nazisti.

Non è stato fino al 16 luglio 1995 che l'ex presidente Jacques Chirac ha riconosciuto il ruolo e la responsabilità della Francia in questo horror . L'attuale presidente François Hollande lo aveva anche ricordato.

Per lo storico Laurent Joly, le osservazioni di Marine Le Pen sono indirizzate " alla parte più estremista del suo elettorato " cioè agli antisemiti.

"Il vero volto del FN"

Marine Le Pen, che ha lavorato fino ad oggi per rendere l'immagine politicamente corretto FN sembra aver cambiato strategia di due settimane prima del primo turno delle presidenziali. E le reazioni di indignazione non tardarono ad arrivare.

Christian Estrosi, presidente della LR della regione PACA, ha twittato: " Marine Le Pen si unisce a suo padre nella panca dell'ignoranza e della negazione ".

La CRIF e l'Unione degli studenti ebrei in Francia hanno denunciato " dichiarazioni revisioniste che rivelano il vero volto del fronte nazionale ".

Lo storico Laurent Joly ribelli come riportato a Le Parisien: "[I suoi commenti] ricordano le smentite di suo padre, fatta salsa gollista . Il National Front prende l'argomento classico "Vichy non è la vera Francia", ma l'argomento è specioso. Il quadro amministrativo era già in atto prima dell'occupazione. Rene Bousquet, segretario generale della polizia di Vichy, è un puro prodotto del sistema repubblicano, ed era il più giovane prefetto della Francia. Di tutte le incursioni nella zona occupata, quella del Vel d'Hiv è l'unica francese al 100%.Non c'era nessun agente della Gestapo sul posto. I poliziotti che hanno arrestato gli ebrei erano peacekeeper, non erano gli ultras della collaborazione. Erano, per la maggior parte, onesti francesi. Marine Le Pen ha scelto molto male il suo esempio . "

Leggi anche: In Liberazione , gli artisti si mobilitano contro il FN

Per seguire le notizie, iscriviti alla newsletter del buzz