Altro

A Nantes, un ristorante straordinario è tenuto da persone con sindrome di Down (Foto)

Lo 'Zlatan Burger' Gigantesco e imbattibile come Ibrahimovic, dice il Doddy's Coffee (Luglio 2019).

Anonim

" Congratulazioni, sono così felice di sapere che ci sono lotte vinte! "esclama un utente sulla pagina Facebook di Reflet nantais," Youpi, congratulazioni a te per avere Alla fine del tuo meraviglioso progetto, dai e dai speranza ai genitori di bambini straordinari ed è un vero ", complimenti un altro. Ma chi sono queste persone straordinarie che fanno notizia?

Maxime, Caroline, Marie-Noëllie, Pauline e altri due dipendenti del ristorante Reflet a Nantes hanno tutti Trisomy 21. Una funzione speciale " extra-ordinario ", come chiama Flore Lelièvre, l'origine di questo bel progetto. " Mio fratello ha Trisomie 21, quindi conosco la difficoltà di integrare le persone con disabilità, volevo creare un luogo di incontro, un luogo dove si sente bene e dove la differenza evapora "spiega a France Bleu .

Lo studente di architettura ventiseienne voleva consentire alle persone con sindrome di Down di lavorare in un ambiente normale: " Pochi capi hanno la sindrome di Down, ne conosco alcuni e molto spesso è un'avventura Ottimo per tutti, queste persone portano cose molto diverse e rendono l'atmosfera positiva! "

E per reclutare la sua piccola squadra, Flore ha fatto Lelievre per "il vecchio", con il passaparola: " Ovviamente non abbiamo fatto piccoli annunci da reclutare, dal momento che È illegale chiedere alle persone se hanno una disabilità , "dice." Dopo un mese di internato, abbiamo il nostro team. è stato entusiasta di vedere i loro sorrisi ".

Pauline è responsabile dell'accoglienza dei clienti. Spiega con gioia il suo lavoro al France Bleu : " Dobbiamo servire la stanza, preparare le posate, salutare le persone e dare da mangiare, i clienti sono fantastici, sono molto felice ".

© Le Reflet @ Città di Nantes

Un ambiente paesaggistico

700 000 euro ha permesso lo sviluppo di questo straordinario ristorante, aperto ieri. E l'avventura è stata un vero successo, poiché è stata supportata in massa sui social network. In effetti, una campagna di crowdfunding ha raccolto il 150% dei fondi necessari in pochi giorni per acquistare tabelle progettate specificamente per i server.

Ma state tranquilli, le condizioni di lavoro sono ovviamente regolate. Il servizio sarà a pranzo dal martedì al venerdì e la sera da giovedì a sabato.I dipendenti beneficiano anche di una stanza per le pause, piatti speciali con impronte digitali per una presa migliore, ma anche sedie e sgabelli in cucina e un codice colore sui tavoli. Anche l'ordine nella stanza verrà adattato, dice il sito del ristorante: " Poiché il server non necessariamente legge e scrive, sei tu attorno al tavolo, che stamperà le tue scelte di menu ."

Ora è tutto solo questione di tempo. Come il team ha spiegato felicemente su Facebook, il ristorante è già pieno, ma quello che Flore Lelièvre spera è che questa iniziativa non si fermi a Nantes: " Il nostro obiettivo attraverso il ristorante è anche quello di chiedere ai restauratori, o agli altri capi delle istituzioni, di assumere persone diverse ", dettagli per Obs .

Leggi anche, Alicia Aylies, Miss France 2017 già vittima di razzismo

Iscriviti alla Newsletter Buzz!