Altro

Ikea fatto visitare un appartamento devastato siriano per informare i clienti (Foto)

How Russia could conquer the World. PUTIN YOU MUST WATCH IT! (Luglio 2019).

Anonim

pareti in blocchi di cemento garantiti e appena nuda, teli di plastica come una finestra che può aver visto una città in rovina, alcune foto di famiglia conservati con cura, materassi emaciato anche ai pavimento di cemento, oggetti di uso quotidiano rari, tra cui piccoli animali imbalsamati … Siamo a Slependen, in Norvegia a pochi chilometri dalla capitale Oslo, in un negozio IKEA. Laddove i clienti trovavano di solito stanze campione decorate con oggetti venduti dal gigante del mobile svedese, gli acquirenti sono stati invitati a visitare una stanza insolita creando disagio.

© Screenshot

In collaborazione con La Croix Rouge, il segno riproduce un appartamento a Jamarana, sobborgo di Damasco. Intitolato "25m² Siria", il progetto visibile dal 16 al 31 ottobre è stato per aumentare la consapevolezza circa la situazione delle persone che si sottopongono a 5 anni di guerra civile che devasta il loro paese e facendo migliaia di vittime, così come sulla crisi rifugiati, quei siriani che non hanno altra scelta per sopravvivere e sperano di vivere con dignità piuttosto che lasciare il loro territorio.

Questo studio non è stato solo immaginato. Si tratta di una replica fedele di Rana, una donna che vive in questo piccolo spazio con 9 membri della famiglia (sì, 10 persone in totale, a 25m²) ". Quando abbiamo abbandonato la zona di essere non avevamo abbastanza soldi per affittare qualcosa di meglio, non avevamo soldi per comprare materassi e coperte o vestiti per bambini ", ha detto. alla filiale norvegese dell'ONG.

In questa casa fredda e desolata, è possibile vedere piccoli segni appesi a vari elementi del decoro, come si può vedere solitamente nei negozi IKEA. Tranne che, invece di leggere i dettagli degli oggetti, i clienti sono stati in grado di scoprire le vere storie dei siriani che lottano quotidianamente per sopravvivere nonostante la mancanza di acqua, cibo e attrezzature mediche. E invece dei premi, c'era un invito all'azione e alle donazioni. L'operazione ha incuriosito i clienti e ha avuto l'effetto desiderato. Secondo gli organizzatori, 40.000 persone l'hanno visitato e 22 milioni di euro in donazioni per aiutare i rifugiati siriani a essere raccolti.

Caricamento in corso …

25m2 SIRIA da POL su Vimeo.

Vedi anche: La donna afgana i cui occhi hanno capovolto il mondo in Pakistan

Per seguire le notizie, iscriviti alla newsletter di buzz