Altro

Addio Aleppo, 1200 civili sono stati evacuati (Foto)

haul make up, borse (Luglio 2019).

Anonim

bisogna vedere per credici. Una città assediata, in rovina, dove polvere, macerie e pezzi di pietra sono ora gli inquilini di una città che una volta irradiava luce, colore e odore. Aleppo, città famosa per i suoi souk, tra cui il mercato più lungo del mondo, 17 chilometri. Aleppo, patrimonio mondiale dell'UNESCO, possedeva un eccezionale patrimonio culturale che lo rese famoso in tutto il mondo: la cittadella, vecchia quasi 10 secoli, fu parzialmente distrutta da un'esplosione, o la Grande Moschea, di cui il minareto e le mura furono devastati. Viviamo la storia, quella che i nostri bambini studieranno a scuola. Quello che spinse gli abitanti della stessa città a fuggire.

L'evacuazione di civili e ribelli sarebbe avvenuta ieri, ma un incendio ha interrotto la partenza del pullman. Secondo l'Osservatorio siriano dei diritti dell'uomo ( OSDH ), è stato sviluppato un accordo tra il regime e ribelli ad Aleppo e villaggi di Foua e Kafraya sono evacuati contemporaneamente. Tuttavia, uomini armati del movimento jihadista hanno interrotto queste evacuazioni. 350 persone sono ancora riuscite ad unirsi al territorio ribelle di Khan al-Assal la scorsa notte, rivela BFM .

Secondo gli operatori umanitari e i giornalisti, i civili sono rimasti intrappolati nel bel mezzo del nulla, a temperature di congelamento di circa -6 ° C. Alcuni hanno tolto i vestiti dal loro bagaglio e li hanno dati alle fiamme per scaldarsi. Diversi bambini stavano aspettando al freddo per non perdere un altro convoglio perché i trenta autobus sul posto erano già pieni.

, infine, tutte le operazioni potrebbero riprendere questa mattina, e già 1200 persone sono state evacuate, comprese le piccole Bana 7, che si muoveva tutto il pianeta descrivendo il suo quotidiano su Twitter e la cui casa era stata bombardata. Dieci autobus pieni di civili hanno anche potuto lasciare i piccoli villaggi di Foua e Kafraya.

. @AlabedBana e molti bambini sono arrivati ​​nella campagna di #Aleppo. @sams_usa @UOSSM e partner arr coordinano il piano di risposta. picco. twitter. com / k3iAohYbFY

- Tarakji Ahmad, MD (@tarakjiahmad) 19 Dicembre 2016

© Getty

Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite disposto a votare a inviare osservatori a Aleppo

secondo l'ambasciatore francese Francois Delattre, i 15 paesi membri del Consiglio di Sicurezza delle nazioni Unite hanno trovato un " terra " su un testo che prevede l'invio di osservatori in Aleppo per sorvegliare evacuazioni e assistenza umanitaria." Questo testo contiene tutti gli elementi essenziali per la supervisione delle Nazioni Unite ", ha affermato l'ambasciatore statunitense Samantha Power. Egli ha esortato le Nazioni Unite, e " tutte le istituzioni competenti a vigilare e monitorare direttamente evacuazioni dei quartieri orientali di Aleppo ". Se approvata, la risoluzione si prevede di organizzare "evacuazione in dignità e sicurezza, l'accesso umanitario e davvero concentrarsi sulla protezione" civili.

Perché il tempo sta per scadere. Nell'ultimo ospedale ribelle ancora in piedi, una decina di feriti e ammalati iniziano a soccombere. Sono in condizioni disastrose. Sdraiato sul pavimento, senza acqua, senza cibo e senza riscaldamento " Non ci sono solo tre medici, un farmacista e tre infermieri ", ha rivelato Mahmoud fisioterapista Zaazaa a Huffington Post . I bambini sono privati ​​di acqua potabile e non hanno nulla da mangiare. Sono esausti. Per sopravvivere, si nutrono di date.

Dopo l'evacuazione è stata completata, Assad dovrebbe proclamare la piena ripresa della città, che sarebbe stata la sua più grande vittoria dall'inizio del conflitto nel marzo 2011 e 310.000 morti.

Leggi anche la testimonianza straziante di civili in fuga Aleppo

Per seguire le notizie, iscriversi alla newsletter ronzio