Altro

Una bambina siriana racconta l'inferno della guerra e sconvolge il mondo

Siria: orrore nelle carceri di Assad, quasi 18.000 detenuti morti dal 2011 (Luglio 2019).

Anonim

si chiama Bana Al-Abed e 7 anni. A questa età, le bambine come lei dovrebbero godere appieno della loro infanzia e vedere il mondo con uno sguardo ancora innocente. Tranne che vive ad Aleppo, in Siria, afflitto città di bombardamenti quotidiani, presi tra i fuochi jihadisti che assediarono e di governo e russi alleati tentano di rimuoverli. Come migliaia di civili, si trova nel bel mezzo di una guerra che ha trasformato la sua vita in un inferno, punteggiato dalla paura di finire come un danno collaterale a un conflitto in cui lei non ha nulla da fare.

© Twitter @AlabedBana

Ha deciso di non ignorare questa prova e ha scelto di documentare la sua vita quotidiana su Twitter, dove sua madre ha pubblicato brevi messaggi per lei in inglese dal 24 settembre. La ragazza, che vorrebbe diventare insegnante più tardi, dorme poco e non può andare a scuola per diversi mesi. Bloccato a casa con i suoi fratelli, teme la morte in ogni momento. " Bomba, bomba, bomba … non sappiamo se moriremo stanotte, preghiamo per noi, per favore, se tu Sarò tweeter per tutta la notte , "scrisse domenica sera prima di raccontare il giorno seguente:" La scorsa notte è stato un miracolo, siamo al sicuro quando una bomba è appena caduta accanto alla nostra casa ", ha scritto ieri.

Mio fratello Mohamed sta piangendo ora. Bombe autunnali, farò meglio a morire per lasciarlo morire. - Bana #Aleppo pic. twitter. com / RRX64FZXds

-. Bana Alabed (@AlabedBana) 3 ottobre 2016

" Il mio fratellino Mohamed grida bombe cadono Preferirei morire che vederlo morire .."

Buona pomeriggio da #Aleppo sto leggendo per dimenticare la guerra. picco. twitter. com / Uwsdn0lNGm

- Bana Alabed (@AlabedBana) 26 settembre 2016

" Aleppo Ciao, ho letto di dimenticare la guerra "

Disegno con i fratelli prima che gli aerei. Abbiamo bisogno di pace per disegnare #Aleppo pic. twitter. com / PfNpjD6nqQ

- Bana Alabed (@AlabedBana) 26 settembre 2016

Questo è il nostro giardino bombardato. Io uso per giocare su questo, ora da nessuna parte per giocare. - Bana #Aleppo pic. twitter. com / drWnwflSOE

- Bana Alabed (@AlabedBana) 4 ott 2016

" Ecco bombardato nostro giardino Prima, ho giocato Ora ho un posto dove giocare a …"

dormire come si può sentire le bombe cadono, io tweet domani se siamo vivi. "- .. Fatemah #Aleppo picco Twitter com / HfFvig9cct

- Bana Alabed (@AlabedBana) 3 OTTOBRE 2016

" Dormiamo mentre le bombe cadono. I tweet domani se siamo vivi. "

Di tanto in tanto, sua madre Fatemah parla per condividere le ultime notizie con Twittosphere." Le persone non vogliono più andare in ospedale a causa delle bombe ", dice alcune ore fa, mentre il più grande ospedale della città è stato distrutto lunedì da incursioni aeree .

Ma il messaggio ricorrente sulla pagina di Bana è il "Boooom" sobrio ma terrificante, che traduce il suono assordante delle bombe che minacciano di ucciderlo ogni volta. " La speranza è circa passato , "dice, anche un giorno disperato. Ma forse non è del tutto morto. La sua iniziativa ha effettivamente suscitato un certo interesse dei media, ha fatto avanzare la guerra in Siria sul Web e nella stampa e ha spostato migliaia di utenti di Internet che si sono uniti a lui nella sua richiesta di pace.

Da leggere anche: Questa ragazza smantella gli stereotipi sessualmente in un video diventa virale

Per seguire le notizie, iscriviti alla newsletter