Altro

Un nuovo cancro al seno legato alle protesi mammarie

Francia: scoppia un nuovo caso di allarme per le protesi mammarie (Luglio 2019).

Anonim

Più di quattro anni dopo il caso di protesi PIP, l'emissione di protesi mammarie ritorna al cuore delle notizie. Nella sua edizione di oggi, Le Parisien solleva le preoccupazioni delle agenzie sanitarie francesi devono affrontare un nuovo tipo di cancro al seno direttamente collegato al protesi mammarie dal momento che è stato diagnosticato solo in coloro che indossavano . Questa malattia è stata segnalata il 4 marzo in un parere esperto del National Cancer Institute . Chiamato linfoma anaplastico a grandi cellule o LAGC-AIM , quest'ultimo sarebbe causato da un'infiammazione sulla superficie dell'impianto.

Ad oggi, 173 casi sono stati diagnosticati in tutto il mondo, di cui 18 in Francia. Di questi, dieci sono risultati dalla ricostruzione del seno dopo cancro al seno, rispetto a otto da domande estetiche. Gli esperti hanno riscontrato che il numero di pazienti aumentava sempre di più: " C'è stato un primo caso nel 2011, due nel 2012, quattro nel 2013 e undici nel 2014. Una persona è morta ", ha spiegato al quotidiano François Hébert , vicedirettore generale della Agenzia nazionale per la sicurezza della droga (ANSM). Va anche notato che il tempo di manifestazione della malattia, che generalmente è compreso tra undici e quindici anni dopo la prima protesi, può variare considerevolmente. Un caso si è verificato solo dopo due anni. L'allarme

Naturalmente, la situazione proposta da

Le Parisien preoccupa il più alto livello delle autorità sanitarie, anche se il numero di casi rimane basso per il momento. Tuttavia, il ANSM si riunirà in dieci giorni per discutere questo problema e potrebbe proibire protesi al seno . Va detto che 400.000 donne hanno impiantato impianti in Francia e potrebbero essere colpiti da questo linfoma. Nel frattempo, gli esperti sollecitano l'attenzione e monitoraggio "

In un primo momento, si è deciso che le donne che ottengono protesi mammarie sono obbligatori avvisato di questo nuovo rischio, anche se ' egli è debole , "ha detto il professor Benoit Vallet , direttore generale di salute, prima di continuare:" gli operatori sanitari devono essere molto più attenti a questo rischio. le donne con protesi devono essere esaminate da un medico ogni anno ".

cancro che preoccupa anche attraverso l'Atlantico: " I segnali sono convincenti, i casi stanno aumentando.Abbiamo avuto uno scambio con le nostre controparti americane della FDA (Food and Drugs Administration). E abbiamo deciso di impostare un piano d'azione in diversi punti , continuato Benoît Vallet . Un particolare produttore?

Se le cause della comparsa di questo

cancro non sono ancora chiare, le Parisien sottolinea che dei 18 casi di ALCL-AIM , in Francia, 14 riguardano lo stesso produttore protesi mammarie , il gruppo americano Allergan, ma gli esperti di ANSM non hanno trovato nulla per incriminare la compagnia farmaceutica, che non ha esitato a difendersi. " Non abbiamo nulla da nascondere e noi giochiamo sulla trasparenza. Stiamo effettivamente discutendo con l'ANSM su questo argomento. Allergan ha una forte posizione nel mercato delle protesi, in particolare nella ricostruzione. Questa potrebbe essere una spiegazione. Ma dobbiamo ricordare che il numero di casi è ancora molto basso rispetto alla popolazione generale ", ha detto Philippe Poor , Direttore della Divisione Medica presso Allergan. Un colpo alla donne:

Vedi anche: Quote di coraggio

© iStock

visualizzato anche: Topshop è impegnata nella lotta contro il cancro al seno

Iscriviti alla Newsletter Buzz !>